Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Morròculas

Festival de sa literadura pro pitzinnos e piciòcos

Festival della letteratura per bambini e ragazzi

morroculas

311294092 5628508093861403 1227132057657733057 n

La terza edizione del Festival "Morròculas" prosegue venerdì 14 ottobre a Cheremule.
Aprirà l'evento Elisa Fonnesu, docente nella scuola primaria dell'Istituto Comprensivo n. 2 "Giuseppe Dessì" di Villacidro.
Elisa non si considera una poetessa. Ama scrivere poesie che nascono spontanee in seguito a esperienze emotive ed è solo da qualche anno che ha deciso di rendere pubblici i suoi scritti.
Si diletta anche a scrivere filastrocche per bambini

310995638 5615984311780448 7818223132255777786 n

Oggi vi presentiamo Giuseppina Carta autrice, che a Mara presenterà il suo ultimo libro per bambini, intitolato "Storie per fantasticare" (Pluriversum Evolution edizioni).
Giuseppina è un’artista pluridisciplinare che, con validi e apprezzati lavori, consegue buoni risultati in svariati campi.

Manca pochissimo all’inizio della terza edizione di “Morròculas, il Festival della letteratura per bambini e ragazzi”, il cui inizio è previsto a Banari, venerdì 7 ottobre 2022 e proseguirà poi a Mara, sabato 8 ottobre e si concluderà a Cheremule venerdì 14 ottobre.

Interamente dedicato alla promozione del libro per l'infanzia, il festival è caratterizzato da reading, presentazioni di libri, laboratori, conferenze, momenti di formazione per insegnanti ed educatori e riflessioni educative. 

 

BANARI, VENERDÌ 7 OTTOBRE 2022

- ORE 17:00 - READING E INCONTRO CON L’AUTORE

Autore: Mamadou M’Bengue

Libro da presentare: “Il pescatore e la sirena”

Rivolto a: bambini/genitori/insegnanti/educatori

Nota sull’autore

Mamadou M’Bengue vive da oltre vent’anni in Sardegna dove lavora come animatore e mediatore culturale. Da qualche anno porta avanti il progetto Mamadou racconta attraverso il quale guida i bambini alla scoperta dell’Africa muovendo dai racconti che fin da bambino ha sentito dalla voce di suo Nonno Babacar.

Nei racconti di Mamadou l’interazione costituisce un momento fondamentale attraverso il quale condividere la propria cultura. Il canto, il ballo e la musica costituiscono gli indispensabili ingredienti per una piena comunicazione. Il racconto è un luogo di incontro interculturale e la fiaba veicola i messaggi comuni a culture diverse.

….

"Nel villaggio di Soumbedioune viveva un pescatore. Era disperato perché ogni volta che andava a pescare, non riusciva mai a prendere un pesce, nonostante il mare di Soumbedioune fosse molto ricco".

Inizia così questa storia legata al mare, basata su una leggenda tramandata dai pescatori locali, che viaggia dal Senegal alla Sardegna, da Soumbedioune a Sant'Elia. Perché il mare non si ferma lì. 

Una storia illustrata per bambini con tanto da raccontare anche ai più grandi.

 

ORE 18:00 - OFFICINA CREATIVA

Laboratorio ludico-didattico: PAROLE IN VIAGGIO - Per coltivare la capacità di sognare, immaginare e creare. 

Il laboratorio affronta la tematica del viaggio, come spostamenti nello spazio e nel desiderio di conoscenza e di ricerca; un viaggio che il bambino compie per crescere, capace di aprire occhi e menti facendo conoscere le differenze, facilitando l'espressività in tutte le sue forme.

Laboratorio a cura di Annalisa Masala – Esperta in metodologie didattiche creative, Metodologia Bruno Munari©.

 

ORE 18:00 - INCONTRO PEDAGOGICO

“EDUCARCI PER EDUCARE. Essere Comunità Educante oggi”.

L’incontro affronta il tema dell’importanza di essere comunità educante per affrontare le principali sfide educative dei genitori di fronte alla complessità della società contemporanea.

A cura della pedagogista Monia Satta.

Rivolto a: insegnanti, operatori sociali e culturali, genitori, famiglie e a quanti più in generale interessati ad approfondire l’argomento.

 

MARA, SABATO 8 OTTOBRE 2022

ORE 17:00 - READING E INCONTRO CON L’AUTORE

Autrice: Giuseppina Carta

Libro da presentare: “Storie per fantasticare” 

Libro adatto ai bambini frequentanti la scuola primaria.

Rivolto a: bambini/genitori/insegnanti/educatori

Note sull’autrice

Giuseppina Carta è un’artista pluridisciplinare che, con validi e apprezzati lavori, consegue buoni risultati in svariati campi. È presente nell’antologia “C’era una volta nel paese della fantasia” (M. Carocci edizioni) con una favola per bambini dal titolo “La nuvola balena”. Ha conseguito numerosi premi a seguito della partecipazione a premi letterari e di poesia.

“STORIE PER FANTASTICARE” è una raccolta di 5 fiabe dove i protagonisti, Istante e il cagnolino Cica, vivranno tante avventure; in ogni storia faranno incontrare al lettore nuovi amici.

Con la lettura di queste fiabe si scoprirà l’importanza del tempo e il rispetto per chi è meno fortunato. Si parlerà di libertà, di obbedienza, di amicizia e di libertà.

 

ORE 18:00 - OFFICINA CREATIVA

Laboratorio ludico-didattico: “STORIE DI MESCOLANZA - Gioca, racconta, inventa”.

Racconti che si intrecciano e si mescolano.

Personaggi, ambientazioni e azioni che evocano l'importanza di aprirsi agli altri per conoscere ma anche per farsi conoscere. 

Si costruiranno protagonisti, antagonisti, aiutanti, oggetti magici e luoghi.

Laboratorio a cura di Annalisa Masala – Esperta in metodologie didattiche creative, Metodologia Bruno Munari©.

 

ORE 18:00 - INCONTRO PEDAGOGICO

“BAMBINI E DIGITALE – Tra rischi ed opportunità educative”.

L’incontro affronta il tema dell’utilizzo degli strumenti digitali, del web, dei social network, degli smartphone da parte dei bambini.

A cura della pedagogista Monia Satta.

Rivolto a: insegnanti, operatori sociali e culturali, genitori, famiglie e a quanti più in generale interessati ad approfondire l’argomento.

 

CHEREMULE, VENERDÌ 14 OTTOBRE 2022

ORE 17:30 - READING E INCONTRO CON L’AUTORE

Autrice: Elisa Fonnesu

Libro da presentare: Dipinto d’arcobaleno. Vorrei un mondo più sereno

Libro adatto ai bambini frequentanti la scuola primaria.

Rivolto a: bambini/genitori/insegnanti/educatori

Il libro tratta temi molto importanti e profondi. Filastrocche che si rivolgono a un pubblico di bambini e ragazzi che dovranno imparare a vivere bene e a cogliere tutto il bello che ogni giorno verrà donato. Persone che dovranno essere sempre migliori, costruirsi un futuro, a volte incerto, a volte ingiusto e duro.

Bellissime filastrocche che spaziano nell’universo della vita; parlano di amore per i genitori e per i propri nonni, di rispetto per la terra, per l’ambiente, di amicizia, di sogni, speranze e desideri…

Sull’autrice: Elisa Fonnesu insegna nella scuola primaria ha sempre amato la famiglia e il suo lavoro, dedicandosi alla scuola con passione.

Da sempre ha amato la poesia e col tempo e con il contatto con i suoi alunni, mentre li guidava a giocare con le parole, ha capito che poteva giocarci anche lei e dire cose che mai avrebbe avuto il coraggio di esprimere a voce. Ha incominciato a scrivere qualche filastrocca e qualche racconto.

Poi, un giorno, frequentando un forum per insegnanti, ha buttato giù alcuni versi e non si è più fermata.

 

ORE 18:30 - OFFICINA CREATIVA

Laboratorio ludico-didattico: “FUORI E DENTRO LE PAGINE – Costruire un libro”.

Per scoprire cosa c'è fuori e cosa c'è dentro un libro, pagine fatte di buchi, fori, pertugi, fessure, fenditure, fessure, crepe, incavi, scavi, pagine piene di sorprese ma anche di tanti vuoti che improvvisamente si riempiono di fantasia e diventano mostri, bocche, tane grotte e tanto altro. Un modo divertente per colmare, attraverso il gioco il vuoto dentro di noi.

Laboratorio a cura di Annalisa Masala – Esperta in metodologie didattiche creative, Metodologia Bruno Munari©.

 

ORE 18:30 INCONTRO PEDAGOGICO

“LEGGERE PER CRESCERE – La lettura come strumento educativo”

Il tema dell’incontro intende esplorare la lettura e la letteratura per bambini e ragazzi come strumento pedagogico in grado di supportare l’azione educativa delle famiglie.

A cura della pedagogista Monia Satta.

Rivolto a: insegnanti, operatori sociali e culturali, genitori, famiglie e a quanti più in generale interessati ad approfondire l’argomento.

 

 

310556101 5610243059021240 3956462394620926322 n

Oggi vi presentiamo Monia Satta, che curerà gli incontri pedagogici rivolti agli adulti: genitori, insegnanti, formatori, educatori, assistenti sociali, ludotecari, bibliotecari e agli interessati all'argomento.

309093833 5607461835966029 6772241230202384356 n

Oggi vi presentiamo Annalisa Masala, che si occuperà dei laboratori didattici rivolti ai bambini.
Annalisa è laureata in Decorazione all’Accademia delle Belle Arti di Brera ed è esperta in metodologie didattico creative.

309475787 5598017586910454 3721221284378664195 n

Oggi vi ri-presentiamo Banari, il terzo comune partner del festival "Morròculas"*.
Situato nelle Sardegna interna, nel Meilogu, antica regione che deve il suo nome alla curatoria medievale Meiulocu, ossia "terra di mezzo", il paese sorge ai piedi della collina chiamata “Pale idda”, circondato da monti e altipiani di trachite rossa. A nord del paese possiamo ammirare il profilo del monte Maiore, mentre a sud si eleva il monte “Sa Silva”, un luogo di grande importanza naturalistica. Il territorio è inoltre caratterizzato dalla presenza di numerose sorgenti e fiumi.

309443557 5589116157800597 2092847141805515702 n
 
Oggi vi presentiamo il COMUNE di CHEREMULE, il secondo partner della terza edizione del festival letterario itinerante “Morròculas”.
Cheremule (in sardo Chelèmure) è un piccolo comune della provincia di Sassari, situato nella regione storica del Meilogu.

307983354 5567774643268082 1758261603086110433 n

Stiamo per entrare nel vivo della terza edizione di "Morròculas", il festival itinerante della letteratura per bambini e ragazzi, e oggi vi presentiamo il comune di Mara, che quest'anno è partner dell'iniziativa e ci ospiterà sabato 8 ottobre.

Festival Morròculas

morroculas

Seguici sui nostri canali

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

Con la cultura si possono fare grandi cose

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Area archeologica di Tharros (Cabras)

    L’antico insediamento di Tharros sorge all’estremità della penisola del Sinis. La città fu fondata dai Fenici verso la fine dell’VIII secolo a.C. e venne abbandonata attorno all’anno 1050 d.C. per...

  • Museo Archeologico Nazionale di Cagliari

    La nascita del museo archeologico di Cagliari risale al 1800, quando il Viceré Carlo Felice, su proposta del Cavaliere Lodovico Baylle, fece allestire in una sala del palazzo Viceregio il Gabinetto...

  • MAP - Museo archeologico e paleobotanico (Perfugas)

    Ospitato nei locali già in uso per il mercato del bestiame, il museo raccoglie ed espone le testimonianze archeologiche, dal Paleolitico al Medioevo, provenienti da tutto il territorio dell’Anglona. Comprende...

  • Sardigna, terra ùnica

    Ùnica che a sa peuta de sa multitùdine umana chi dae millènnios colat e ballat in su Mediterràneu semenende culturas, connoschèntzias, ammentos e bisos. Ùnica che a sa summa de sos bentos chi...

  • Nuraghe Santu Antine (Torralba)

    Il nuraghe trilobato Santu Antine, chiamato anche sa domo de su re (la casa del re), è uno dei nuraghi più maestosi e importanti della Sardegna. Il nuraghe, edificato durante l'età del bronzo medio...

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Scarica Àndala App

Android apk download

Cerca nel sito

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

Dal nostro archivio