Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

A tavola con Shahrazad - Cena da "Mille e una notte" - Aperte le prenotazioni

"Le Mille e una notte" sono una raccolta di storie che Shahrazad racconta al suo sposo Shahriyar per salvarsi da una morte certa. Il re Shahriyar, infatti, ferito dalla precedente moglie dal carattere frivolo, per non subire più il disonore di essere tradito nella sua stessa casa, ha deciso di far decapitare ogni donna che avesse sposato di lì in avanti. All’alba avrebbe fatto uccidere la nuova moglie per sposarne un’altra, necessariamente vergine, di modo che nessuna di loro potesse conoscere altri uomini all’infuori di lui.

Presa questa decisione, ha ordinato al gran Visir di procurargli quante più fanciulle possibile, e una dopo l’altra, di buon mattino, le aveva affidate al boia per non rivederle mai più.
Per settimane e mesi tutto si era svolto secondo questo piano diabolico, tanto che il regno, per la follia sanguinaria di Shahriyar, ha assistito alla morte di tutte le vergini.
Quand’ecco farsi avanti la figlia del gran Visir in persona, di nome Shahrazad, che di sua iniziativa si presta a questo matrimonio atipico. In realtà ha in mente di raccontare ogni notte al suo sposo una storia così avvincente che all’alba il terribile sovrano avrebbe acconsentito a sospendere l’esecuzione della giovane moglie per ascoltare il seguito del suo favoloso racconto.
È proprio quello che succederà: la storia che Shahrazad racconta la prima notte e che interrompe al sorgere del giorno è così avvincente che Shahriyar rinvia all’indomani l’esecuzione della sua sposa. All’inizio della seconda notte, Shahrazad conclude la storia che ha interrotto la notte precedente e ne inizia un’altra, altrettanto appassionante che sospende di nuovo all’alba. Shahriyar accorda altro tempo alla moglie e tutto questo si protrae per milleuno notti.
Una notte tira l’altra, e pian piano la trappola si chiude su Shahriyar che, felicemente, ammetterà la sua sconfitta il giorno in cui la moglie darà alla luce due principini. Addolcito dall’amore, dalla bellezza e dall’intelletto di Shahrazad, il marito acconsentirà a sollevare la sua sposa dalla minaccia che incombe sulla sua vita.

Nascono così "le Mille e una notte", e venerdì 22 settembre faremo un viaggio sensoriale in questo magico mondo. Saremo ospiti nella sontuosa dimora di Sindbad al-bahri (Sinbad il Marinaio) e la bella Shahrazad, tra una pietanza, una danza e uno spettacolo, ci condurrà in una moltitudine di isole dai sapori indefiniti, infestate dalle spezie quanto dai mostri marini e dagli alberi giganti.

 

La quota di partecipazione è fissata in euro 25,00 per persona.

La cena si terrà a Borutta (SS) nei locali delle ex scuole elementari.

 


Condividi l'articolo: Condividi

Seguici su WhatsApp e Telegram

Unisciti ai nostri canali WhatsApp e Telegram per ricevere gli aggiornamenti di Àndala noa (Info)

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Museo civico archeologico "Giovanni Marongiu" (Cabras)

    Il museo custodisce importanti testimonianze del territorio, dalla Preistoria al Medioevo: materiali provenienti dall’insediamento di Cuccuru is Arrius, dalla città di Tharros e dal relitto romano...

  • Anfiteatro Romano di Cagliari

    Realizzato tra la fine del I e l'inizio del II secolo d.C., scavando nella roccia, rappresenta il più importante monumento di età classica esistente oggi in Sardegna. In origine aveva un perimetro di 120...

  • Area archeologica "Su Nuraxi" (Barumini)

    Scoperta e portata alla luce nel corso degli anni Cinquanta dal grande archeologo Giovanni Lilliu, l’area è costituita da un imponente nuraghe complesso, costruito in diverse fasi a partire dal XV...

  • MURATS - Museo Unico Regionale Arte Tessile Sarda (Samugheo)

    Il MURATS (Museo Unico Regionale Arte tessile Sarda) di Samugheo è il più importante museo d’arte tessile tradizionale della Sardegna, nato con l’intento di recuperare e conservare la memoria...

  • Sardenya, terra única

    Única com la petjada de la multitud humana que des de fa milers d’anys es passeja i dansa pel Mediterrani, sembrant cultura, coneixement, records i somnis. Tan única com la suma dels vents que...

Dal nostro archivio

Con la cultura si possono fare grandi cose

Seguici sui nostri canali

Cerca nel sito