Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Test moleculares e mèigos pro vatzinare. Su chi bi diat chèrrere

«S’Itàlia nch’est conca a restritziones noas, ma sa Sardigna nche diat pòdere istare in foras dae custos disinnos s’in casu cunfirment sa zona arba (cometne paret)». L’Unione Sarda isterret gosi s’arresonu in agenda custas dies, sighende·bi·la cun àteros disinnos. «Su Consìgiu de istadu rebait sa possibilidade de pedire sos tampones intrende·nche a s’ìsula». Tampones chi, mancari a s’ispissu leghimus chi lu siant, non sunt obligatòrios pro totu cantos, e finamentas sos chi non sunt vatzinados nen testados cun su moleculare 48 oras in antis de sa lòmpida podent disinnare de non si nde fàghere seberende s’isulamentu fidutziàriu. Faeddende de vatzinos, s’Unione agiunghet chi «sa campagna sarda sighit a lenu, cun sos nùmeros prus bassos de Itàlia». Est La Nuova chi, semper in contu de vatzinos, nche ponet in prima pàgina s’acordu chi galu non b’est cun sos mèigos de base. «Nch’at coladu una chida dae s’addòbiu cun s’assessore, ma non b’at àpidu passos a in antis. Tres sunt sos puntos chi pro sos mèigos meressent craresa: su primu pertocat una dotatzione de 300 vatzinos pro cada mèigu de base; sos mèigos si proponent comente alternativa a sos tzentros; s’ùrtimu puntu pertocat un’integratzione pro unos cantos aspetos organizativos». In s’ìnteri su microbiòlogu Crisanti, intervistadu dae su giornale tataresu, narat chi sos antigènicos non bastant, chi bi diant chèrrere sos moleculares pro chie intrat e chi «amus a lòmpere a unu traguardu importante cando at a èssere vatzinadu su 70/80% de sa populatzione». Bonas dies.



Condividi l'articolo: Condividi

Festival Morròculas

morroculas

Seguici sui nostri canali

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

Con la cultura si possono fare grandi cose

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Parco naturale regionale Molentargius - Saline (Cagliari)

    Il Parco di Molentargius, istituito nel 1999, è una zona umida di valore internazionale tra le più importanti in Europa. Costituisce, infatti, un raro esempio al mondo di ecosistema presente in aree...

  • Museo dell'Intreccio Mediterraneo (Castelsardo)

    Il Museo dell’Intreccio Mediterraneo, ospitato nelle sale del Castello dei Doria, è dedicato all'antica arte dell'intreccio. Tra le viuzze del borgo medievale, ancora oggi, è possibile vedere le...

  • Castello di Sanluri

    Il Castello di Sanluri dei conti Villa Santa fu edificato, nel 1355, su una fortificazione precedente, per volere del Re Pietro IV D'Aragona. Rappresenta l'unico ancora abitabile degli 88 castelli...

  • Museo delle Maschere Mediterranee (Mamoiada)

    Il museo nasce con l'intento di costituire un luogo di contatto tra l'universo culturale del piccolo paese del nuorese, noto in tutto il mondo per le sue maschere tradizionali - i Mamuthones e gli...

  • Nuraghe Arrubiu (Orroli)

    Si tratta del nuraghe più grande della Sardegna e l'unico con cinque torri, tra quelli finora indagati. Viene chiamato Gigante rosso, arrubiu in sardo, per il caratteristico colore rosso dei licheni che...

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Scarica Àndala App

Android apk download

Cerca nel sito

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

Dal nostro archivio