Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Alla Corte di Adelasia: storia di una cena...

L'organizzazione di una cena storica inizia almeno un mese prima dell'evento.
Si stabilisce il periodo da rappresentare e si studiano personaggi ed eventi che ne hanno caratterizzato la storia.
Inizia poi la ricerca delle ricette e degli ingredienti e si sperimentano le pietanze da offrire ai commensali, si studia l'ambientazione adatta e si allestisce la “location”.

Vengono poi coinvolti i figuranti e si organizza l'animazione.

Ma il vero lavoro inizia qualche giorno prima dell'evento: dalle cucine esce il profumo di spezie, di formaggio, di carne e di legumi.
Nella sala, in fase di allestimento, si iniziano a posizionare tavoli, appendere lanterne, disporre drappi, scudi e lance.
Poi gli ultimi dettagli, fondamentali, che rendono unico l'evento.
Arriva il gran giorno, frenetico e adrenalinico. Quello in cui, indubbiamente, si lavora di più: le persone addette alla cucina lavorano senza sosta, il personale di sala si dedica ai commensali, i musici e il giocoliere allietano la cena.

Questo preambolo era doveroso per ringraziare tutte le persone che hanno contribuito alla riuscita della cena: ricerca storica, sartoria, allestimento, menù, cucina, servizio ai tavoli e animazione, smantellamento, pulizia e facchinaggio.
Dietro tutto questo c'è una squadra fatta di persone che hanno dedicato tanto tempo all'organizzazione dell'evento.
Un grazie gigante ai figuranti e a chi ha messo a disposizione le lance e gli scudi, necessari a creare l'ambientazione adeguata:

 Gruppo Medievale Antica Turabolis

 I Musici Il Popolo dai Mille Colori

Il giocoliere-sputafuoco Matteo Ruzzu

 Gruppo storico Medievale Norbello

 Il sig. Antonio Bandino della Compagnia Amici Del Borgo Sanluri.

E per finire, un ringraziamento speciale ai commensali che hanno preso parte al banchetto!


Alla prossima cena...



Condividi l'articolo: Condividi

Cerca

Seguici sui nostri canali

Festival Morròculas

morroculas

Translate

Con la cultura si possono fare grandi cose

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Anfiteatro Romano di Cagliari

    Realizzato tra la fine del I e l'inizio del II secolo d.C., scavando nella roccia, rappresenta il più importante monumento di età classica esistente oggi in Sardegna. In origine aveva un perimetro di 120...

  • Culter - Museo Internazionale del Coltello (Pattada)

    Il museo intende valorizzare la storia e la produzione contemporanea del coltello internazionale realizzato a mano. Una sezione è riservata, ovviamente, al coltello tipico di Pattada, la pattadese....

  • Museum Ampuriense (Castelsardo)

    Allestito all'interno della cattedrale della storica diocesi di Ampurias, a strapiombo sul golfo dell’Asinara, il museo è uno scrigno d’arte che conserva opere preziose quali stupendi altari lignei, il più...

  • Sardigna, terra ùnica

    Ùnica che a sa peuta de sa multitùdine umana chi dae millènnios colat e ballat in su Mediterràneu semenende culturas, connoschèntzias, ammentos e bisos. Ùnica che a sa summa de sos bentos chi...

  • Fontana di Rosello (Sassari)

    La fontana di Rosello rappresenta uno dei simboli della città di Sassari. Sorge all'esterno dell'antica cinta muraria e vi si arriva attraverso la settecentesca rampa di scale che fiancheggia la...

Dal nostro archivio

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

  • Non dies sos nùmeros (in italianu, si non b'at bisòngiu)!

  • Sa Stiddiosa

    Su nùmene “sa Stiddiosa” benit dae sa paràula “istìddiu”, chi cheret nàrrere “gùtiu”. Semus in Seulu, a làcana cun su sartu de Gadone. In custu logu tocadu dae sa manu de Deus dae un’artana...

  • Boruta, cantieri comunale pro un'operaju florovivaista

    COMUNE DE BORUTA Provìntzia de Tàtari   Avisu pùblicu de seletzione pro s’assuntzione a tempus determinadu de un’operaju pro sos cantieris comunales de ativatzione noa cun sa cualìfica chi sighit: n.1...

  • Retzensione: "Sa poesia de sas fèminas" de Pedra Tzilla.

    Retzensione: "Sa poesia de sas fèminas" de Pedra Tzilla. de Màriu Antìogu Sanna- Operadore de s’Ufìtziu Limba Sarda (ULS) de su Meilogu. Chenàbura 14 de nadale 2018 in sa "Domo de sas Damas" de...

  • NOAS. Bessude. Incumentzat su cursu de Ginnastica Durche

    Incumentzat in Bessude su cursu de Ginnastica Durche. 

  • NOAS Dae Turalva. Benebènnida Alice

    Benebènnida Alice Sa die de domìniga 24 de martzu 2019, est arribada Alice, sa prima pitzinna nàschida in su Comune de Turalva in s'annu 2019. A issa, a su babbu e sa mama, sos augùrios prus mannos dae...

  • Primas pàginas: 23/10/2014

    Bentos e fogos in Sardigna. Meridiana e Saremar, litzentziamentos e privatizatziones. Suitzìdiu o ochisura in presone? Italianu limba “trans”. «Bentu e fogu, allarme in s'ìsula». Gasi aberit La...

  • Cherèmule: Dae su 10 de trìulas 2014 aberit sa pischina

      S'AMMINISTRATZIONE COMUNALE DE CHERÈMULE FAGHET ISCHIRE CHI DAE su 10 de TRÌULAS 2014 ABERIT SA PISCHINA   Iscritziones in su Comune de Cherèmule -         Abbonamentu pro duos meses pro sos chi ant sa residèntzia...

  • Joxean Artze, poeta bascu

    Joxean Artze est istadu un’iscritore, unu poeta e unu sonadore txalapartari bascu (sa txalaparta est unu traste a percussione traditzionale). Fiat nàschidu su 6 de abrile de su 1939 in Usurbil, bidda...

  • Crònaca curtza de su patrimòniu buscaritzu sardu

    Sas testimonias iscritas egìtzias e ititas (XIV e XII sèc. i.C.) pintant sa Sardigna comente s’ “Ìsula de su Birde Mannu”, una terra de forestas istremenadas. Ancora duamìgia annos a pustis, su...

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Scarica Àndala App

Android apk download