Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Primas pàginas: 27/10/2014

Soru segretàriu de su Pd. Addòbiu Meridiana in su ministeru. Polìgonos, dinare pùblicu e Martza pro sa paghe. Sas duas caras de su renzismu.

Bonas dies. Renato Soru, giai presidente de sa Regione sarda, est istadu eletu segretàriu de su Pd pro mèdiu de sas eletziones primàrias de eris. In pagos dubitaiant in pitzu de sa bìnchida sua e pro diferentes motivos: su perfilu suo e perunu majorale de partidu candidadu contra a issu. Ma a votare b'at andadu paga gente. Pro L'Unione sarda «s'afluèntzia s'est firmada a cuota baranta mìgia, unu fallimentu: s'eurodeputadu at conchistadu su 51,2% de sos cunsensos». Pertzentuale a maduru in su tìtulu de La Nuova («Primàrias Pd, binchet Soru cun su 51%») chi sighit gasi in su summàriu: «S'eurodeputadu s'imponet in 7 provìntzias ma cun una pertzentuale inferiore cunforma a sas isetativas. Angioni otenet prus votos in Tàtari e Casteddu».
In s'ìnteri sos traballadores e sas traballadoras de Meridiana isetant in custa «die detzisiva», «s'addòbiu in su ministeru avelenadu dae sa detzisione de sa cumpangia» de aviare sa protzedura de litzentziamentu. La Nuova nde faghet una foto-notìtzia cun sos duos dipendentes galu in subra de unu palu pro protestare contra a sa punna de sos meres de s'azienda.
L'Unione ponet in evidèntzia su giru de dinare a inghìriu de sos polìgonos sardos: «Armas, apaltos e milliones». Si faeddat de chèntinas de milliones, pùblicos, pro servìtzios che a su trasportu de mesos  militares». La Nuova, imbetzes, nos contat de chie polìgonos e bases non nde cheret: «Martza de sa paghe» in Laconi «pro nàrrere chi nono a totus sas tzerachias militares».
S'editoriale nche colat su mare Tirrenu pro propònnere unu meledu in pitzu de «Sas duas caras de su renzismu»: «B'at duas resones chi, forsis prus de sas àteras, acrarint bene su proite sa Leopolda costituit sa crae de sa narratzione renziana. Sa prima pertocat su raportu cun sos eletores. Sa segunda cun sos investidores. [...] sa Leopolda, intesa che a una realidade chi no est alternativa ma cumplementare a su Pd, serbit a Renzi ca dat a su presidente de su Cussìgiu sa possibilidade de èssere pertzepidu che a carchi cosa chi non cointzidet, linta e pinta, cun su perfilu de su Pd».



Condividi l'articolo: Condividi

Cerca

Seguici sui nostri canali

Festival Morròculas

morroculas

Translate

Con la cultura si possono fare grandi cose

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Altare rupestre di Santo Stefano (Oschiri)

    Il cosiddetto altare si trova allinterno di un vasto sito archeologico che comprende anche i resti di un nuraghe, una chiesa, rocce con incisioni geometriche e una necropoli ipogeica a domus de...

  • Tempio-Altare di monte d'Accoddi (Sassari)

    L'altare prenuragico di Monte d'Accoddi è un monumento unico non solo in Sardegna ma in tutto il Mediterraneo occidentale. L'imponente struttura ricorda quella delle ziqqurat mesopotamiche del III...

  • Civico museo archeologico "Alle Clarisse" (Ozieri)

    Inserito nel complesso che fu sede del convento delle Clarisse, completamente restaurato negli anni Novanta, il Civico Museo Archeologico è dedicato all'archeologia del territorio di Ozieri e...

  • Basilica di San Gavino (Porto Torres)

    La Basilica di San Gavino è il monumento romanico più grande della Sardegna e l’unico esemplare progettato a due absidi affrontate. È una delle meraviglie del Romanico sardo e tra le più antiche,...

  • Area archeologica di Tharros (Cabras)

    L’antico insediamento di Tharros sorge all’estremità della penisola del Sinis. La città fu fondata dai Fenici verso la fine dell’VIII secolo a.C. e venne abbandonata attorno all’anno 1050 d.C. per...

Dal nostro archivio

  • Alla corte di Adelasia - Cena medievale

    Anno Domini MCCXXXVIII Enzo di Svevia, figlio di Federico II, arrivò in Sardegna e nella chiesa di Santa Maria de Ardar prese in sposa Adelasia, Giudicessa del Regno di Torres. Dopo la cerimonia,...

  • Àndala Novas

      In custu giassu amus a publicare artìculos, curiosidades e novas... in limba sarda. Sighide·nos!

  • Apertura iscrizioni al corso di lingua e cultura araba

    Sono aperte le iscrizioni al corso di lingua e cultura araba, della durata di 60 ore, il cui inizio è previsto il prossimo 3 aprile. Le lezioni e le esercitazioni dei 13 moduli previsti si terranno sulla...

  • "Chiara Cake Art", quando la passione diventa lavoro

    Oggi inauguriamo uno spazio che vogliamo dedicare alle attività economiche della nostra terra. Non vogliamo realizzare l’ennesima vetrina promozionale ma, attraverso questa rubrica, vogliamo dare...

  • Sospensione iscrizioni corso di aerobica

    Si comunica che le iscrizioni al corso di aerobica sono sospese per il raggiungimento del numero massimo di iscritti.  

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Scarica Àndala App

Android apk download