Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Museo della Cattedrale di San Pietro di Sorres

Il Museo della Cattedrale racconta la storia del colle di Sorres dalla preistoria sino alla fondazione del monastero benedettino, avvenuta negli anni '50 del '900.

All'interno del museo sono presenti otto piccole sezioni che approfondiscono i momenti più significativi della lunga storia di questo luogo.

Il percorso espositivo ha inizio con un inquadramento geografico del territorio. Seguono poi le sezioni dedicate ai bizantini in Sardegna, alla Diocesi di Sorres (nel periodo giudicale e in quello aragonese ), alla Cattedrale, con la storia del cantiere medievale e alla collezione numismatica. Le ultime tre sezioni del museo sono dedicate al periodo di abbandono del complesso medievale e della sua successiva rinascita. La sezione 6 è dedicata alla chiesa di S.Pietro tra il 1503 e il 1894 (lo spoglio e gli arredi sacri), la sezione 7 è dedicata a Sorres nel 1894 (con la storia del restauro) e, infine, la sezione 8 racconta l'arrivo dei monaci nel 1955.

Il museo è corredato di numerosi pannelli informativi in italiano con traduzione in lingua inglese e di brevi video, anche essi sottotitolati in lingua inglese, che illustrano le vicende storiche del territorio e dalla cattedrale.

 

 



Condividi l'articolo: Condividi

Cerca

Seguici sui nostri canali

Festival Morròculas

morroculas

Translate

Con la cultura si possono fare grandi cose

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Museo del Compendio Garibaldino - Isola di Caprera (arcipelago di La Maddalena)

    Immerso nella vegetazione incontaminata dell’isola, è tra i musei più visitati della Sardegna. È costituito da una vasta area che racchiude l’insieme degli edifici e dei cimeli appartenuti a...

  • Orgosolo, paese dei murales

    La Sardegna è la patria del muralismo italiano e Orgosolo ne rappresenta la "capitale". Molti muri delle abitazioni del paese barbaricino ospitano, infatti, ben 150 dipinti che attirano ogni anno...

  • Museo Nivola (Orani)

    Nato nel 1995 nell'antico lavatorio del paese, il museo è dedicato alla figura di Costantino Nivola, uno degli artisti sardi più importanti del Novecento. La collezione permanente raccoglie oltre...

  • Altare rupestre di Santo Stefano (Oschiri)

    Il cosiddetto altare si trova allinterno di un vasto sito archeologico che comprende anche i resti di un nuraghe, una chiesa, rocce con incisioni geometriche e una necropoli ipogeica a domus de...

  • Museo archeologico (Olbia)

    Il Museo illustra la storia della città antica e del territorio di Olbia, dalla preistoria al secolo XIX, con particolare riferimento alle fasi fenicia, greca, punica e romana dell'area urbana e...

Dal nostro archivio

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

  • Eleonora d'Arborea de Dessì

    In su 1964 Zusepe Dessì, unu de sos iscritores mannos de Sardigna, aiat publicadu “Eleonora d’Arborea, racconto drammatico in quattro atti”. Su chi nd’essit a campu est unu personazu romanzadu in ue,...

  • Ritardos puntuales e curvas deretas. Est a nàrrere virus sena pasu

    Puntuale fintzas oe su ritardu chi nos agatamus suta de ogros in sos titulones de sos giornale sardos. Una pèrdida de tempus, sa de sa cunsigna de sos vatzinos, chi non podet èssere de giudu pro...

  • Crònaca curtza de su patrimòniu buscaritzu sardu - parte 3

    S’istòria de su litu iscanesu podet èssere unu paradigma de s’atzione coloniale e violenta operada subra su patrimòniu forestale sardu. In su 1818 su Visurei piemontesu Donnu Ignàtziu Thaon de...

  • Cussìgios pro lèghere: S'àndala de sos càntigos

    S’àndala de sos càntigos – nùmene de su libru famadu de Bruce Chatwin - est su traju otzidentale de cramare sas sèmidas de andare in Austràlia, una mapadura manna de totu sos caminos biagiantes suos,...

  • NOAS dae sa Comuna de Sìligo: dimandas pro fàghere su Presidente de Sègiu e s'Iscrutadore.

    NOAS dae sa Comuna de Sìligo Iscritzione a s’Albu pro fàghere su Presidente e s’Iscrutadore in sos sègios eletorales Si che comunicat a sos tzitadinos chi sunt abertas sas iscritziones a s’Albu de sos...

  • L'Achille della Sarda Liberazione

    "L'Achille della Sarda Liberazione" est un'òpera de caràtere polìticu, bessida a sa cua in Sardigna in s'ìnteri de su Triènniu Rivolutzionàriu, intre su mese de abrile e cussu de maju de su 1795....

  • ATIVIDADES ULS MEILOGU 2018

    GESTIONE DE SAS ATIVIDADES DE S’UFìTZIU LIMBA SARDA, FINANtZIADU A SOS SENSOS DE SA LEGE 482/99, ANNUALIDADE 2017- ENTE CABU- FILA: COMUNA DE TIESI àTERAS COMUNAS: BàNARI, BESSUDE, BUNNàNNARU, BORUTA,...

  • NOAS. Dae Turalva. Iscola Tzìvica de Mùsica.

    NOAS dae Turalva. Iscola Tzìvica de Mùsica Sa comuna de Turalva impare a sas àteras comunas de su Meilogu e fintzas de su Coros at ativadu s’iscola tzìvica de mùsica pro s’annu 2018- 2019. At a...

  • Dragos tessidores, mesas de giogu e vertèntzias ismentigadas

    Aberturas diferentes sas de sos giornale sardos chi agatamus in edìcola. L’Unione sarda sèberat sa crisi de guvernu, La Nuova sa finantziària regionale. Est unu Draghi tessidore, su chi nos contat...

  • Sardigna màllia niedda, mirende a Sitzìlia

    Duas sas noas de importu chi agatamus oe in sa prima pàgina de La Nuova Sardegna. Sa prima pertocat su ritardu pro sos vatzinos a sos ultraotantennes (noa chi aberit finamentas L’Unione sarda).   «Su...

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Scarica Àndala App

Android apk download