Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Itireddu: Mustra "Miti e simboli di una civiltà mediterranea: la Sardegna nuragica"

locandina A4 01

Museu Archeològicu de Firenze su 5 de cabudanni  a sas 17.00 inauguratzione de sa mustra: Miti e simboli di una civiltà mediterranea: la Sardegna nuragica.

Dae su 5  de cabudanni a sa metade de Santu Gaine su Museu Archeològicu Natzionale de Firenze at a istràngiare in sa sala del Nicchio sa mustra contevigiada dae s’archeòlogu Franco Campus: Miti e simboli di una civiltà mediterranea: la Sardegna nuragica. Custa est istada giai istrangiada in su Museu Etruscu de Villa Giulia in Roma e puru in Genova, como gràtzias a sa collaboratzione tra  istitutziones  diversas arribat puru a Firenze. A l’ammaniare est istada sa voluntade de sos Comunes sardos de Itireddu ( In ue Franco Campus est vitze Sìndigu), Teti e Turalva chi ant finantziadu s’initziativa in collaboratzione cun sas Sopraintendèntzias Archeològicas de sa Toscana e cussas de sa Provìntzia de Tàtari e Nùgoro e de s’assòtziu culturale Sardi in Toscana. Sa Mustra est istada ammaniada subra de s’elementu simbòlicu de prus importu de s’edade nuràgica: su nuraghe, dae sa boluntade de acrarire comente, puru pro sa gente chi at bìvidu in Sardigna intre su de XVI e de IX sèc.in antis de Cristu, custu aeret unu grande balore simbòlicu e identitàriu. Sìmbulu de sa fortza de unu pòpulu chi at esertzitadu unu ruolu de importu mannu in su Mediterràneu. Su raportu a manera dereta cun su mare e cun sas àteras populatziones de su Mediteràneu  at permìtidu  a sos nuràgicos de s’assegurare unu tzertu benèssere e de connòschere, elaborare e isparghinare  a manera issoro sas tècnicas diversas mescamente in su campu de sa metallurgia. A testimonia in sa Mustra bi sunt navicellas, armas,  modellinos de nuraghes, brunzetos e àteros repertos archeològicos agatados in sos giassos archeològicos e frunidos, pro sa mustra, dae sos Museos  de prus importu de tota sa Sardigna. Bi sunt còpias in scala reale de su tèmpiu  de “su Tempiesu” de Orune, fotogràfias mannas meda de sa parte de intro de sos nuraghes de prus importu ( mescamente de sa corte de su nuraghe de S.Antine de Turalva) e carchi còpia de sos gigantes de Monte Prama chi ant a acumpangiare su bisitadore in unu caminu in ue ant  a èssere aprufundidas sas testimonias de custu populu in relata a s’agricoltura e a sa metallurgia. Acanta a custas cosas bi sunt puru repertos nuràgicos chi sunt remunidos in su Museu archeològicu de Firenze, agatados in tumbas villanoviane  e de sos Etruscos a manera particulare in sos giassos de Populonia e Vetulonia chi nos faghent a cumprèndere sos raportos chi bi fiant intre custas populatziones de su mare Tirreno e sos nuràgicos intre su de X e su de VIII sèc. in antis de Cristu. Sos Sardos fiant interessados a una resursa fondamentale : su ferru chi bi fiat in s’Ìsula d’Elba e in sos giassos a curtzu. Custas navicellas votivas, umpare a butones, pendulitzones e brocas de tzeràmica nos faghent pensare a una presèntzia de gente chi  dae sa Sardigna andaiat a su cabu de susu de s’Etrùria . De custos òmines istràngios tra sa Sardigna e sas costeras de su Mare Tirreno nde faeddant puru sos iscritores antigos. Dae custu momentu su podèriu de su mare dae parte de sos Sardos at a èssere remplasadu dae sos Etruscos. Gijoa mangianu a mesudie b’est istada sa presentatzione de sa Mustra  a s’imprenta in su salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio. Bi fiant Carlotta Cianferoni responsàbile de sa setzione etrusca de su Museu Archeològicu de Firenze, su vitze Sìndigu, s’assessore a sa cultura de su Comune de Firenze, sos amministradores de sos  Comunes de Itireddu, Turalva e Teti e s’archeòlogo Franco Campus chi at contevigiadu sa Mustra.

S’inauguratzione est istada fata chenàbura 5 de cabudanni 2014 a sas 17,00 de sero in su Museu Archeològicu Natzionale de Firenze, in pratza SS.Annunziata.

 

Leadu da:  http://www.comune.ittireddu.ss.it/

 

 

 



Condividi l'articolo: Condividi

Seguici sui nostri canali

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

Festival Morròculas

morroculas

Con la cultura si possono fare grandi cose

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Museo dell'ossidiana (Pau)

    Il moderno museo sorge alle pendici del monte Arci e si sviluppa intorno alla tematica dello sfruttamento, in età preistorica e protostorica, dell’ossidiana, pietra vulcanica vetrosa utilizzata fin...

  • Nostra Signora di Castro (Oschiri)

    Eretta alla metà del secolo XII, sorge in un'area che fu un castrum romano che ha dato il nome alla chiesa e alla diocesi di cui fu cattedrale nel Medioevo. Costruita con cantoni ben squadrati di...

  • Area archeologica di Nora (Pula)

    Nora è un'antica città situata nel promontorio di capo di Pula, in un contesto paesaggistico suggestivo e affascinante. Sorta su un preesistente insediamento nuragico, l'antica città di Nora fu...

  • Museo dell'Intreccio Mediterraneo (Castelsardo)

    Il Museo dell’Intreccio Mediterraneo, ospitato nelle sale del Castello dei Doria, è dedicato all'antica arte dell'intreccio. Tra le viuzze del borgo medievale, ancora oggi, è possibile vedere le...

  • Chiesa di San Nicola (Ottana)

    Eretta su una piccola altura, l'edificio romanico domina l'abitato. Scavi archeologici, effettuati all'interno della chiesa di San Nicola in occasione dei restauri, hanno rivelato la preesistenza di una chiesa...

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Scarica Àndala App

Android apk download

Cerca nel sito

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

Dal nostro archivio

  • Attestato di frequenza e profitto e attestato di frequenza

    Attestato di frequenza e profitto Gli attestati di frequenza e profitto rilasciati da Àndala Noa vengono emessi a seguito del superamento delle prove di valutazione e degli esami finali da parte...

  • Concorso di lettura "il piacere di leggere ti premia"

    Sabato 26 ottobre 2013, nel corso della manifestazione culturale "S'amore in sas limbas de Sardigna", sarà presentato il concorso di lettura "Il piacere di leggere ti premia". Il concorso,...

  • Al via il nuovo corso di inglese di base (CIB)

    L’Associazione culturale “Àndala noa” informa gli interessati che sono aperte le iscrizioni al corso di inglese base (livello A1 del QCER). Il corso, della durata di 30 ore, si terrà interamente...

  • Alla corte di Adelasia - Cena medievale

    Anno Domini MCCXXXVIII Enzo di Svevia, figlio di Federico II, arrivò in Sardegna e nella chiesa di Santa Maria de Ardar prese in sposa Adelasia, Giudicessa del Regno di Torres. Dopo la cerimonia,...

  • Aperte le iscrizioni al corso di aerobica

    Si informano gli interessati che, da lunedì 13 ottobre 2014, riprenderà il corso di aerobica che si terrà ogni lunedì e mercoledì dalle ore 19:30 alle ore 20:30. Di seguito i costi di iscrizione e...