Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

 “SA LUGHE IN S’ISCURIGORE”, SA MUSTRA DE GOVANORART

 “SA LUGHE IN S’ISCURIGORE”, SA MUSTRA DE GOVANORART

S’assòtziu culturale Govanor Art, ativa in Bunnànnaru dae su 2015 ocannu puru est resèssida a abèrrere una mustra de arte in sa domo antiga de sa sede sua.

Una domo bella meda, prena de ammentos chi su pintore Gian Carlo Marchisio at chèrfidu abèrrere a sa bidda e a su mundu. In sa domo sos artistas podent mustrare sas òperas issoro in una manera noa, comente a in antis de su foghile, comente chi sa domo siat de totus. In su tempus sunt istadas diferentes sas espositziones de arte cuntemporànea, chi siat pintura, iscultura, fotografia o intzisione.

“La luce nel buio”, sa mustra noa chi at serradu su 18 de custu mese, at àpidu comente istranzos de punta s’architetu Luca Vallebona ma finas Mauro Rizzo, e at regortu òperas de artistas medas.

Energia e fortza de s’universu sunt sos filos chi ant aunidu: Francesco Amadori, Gianni Atzeni, Giancarlo Catta, Andrea Chessa, Gabriella Corso, Francesco Farci, Carmelo Rocco Iaria, Giancarlo Marchisio, Gigi Musa, Maria Antonietta Onida, Flaviano Ortu, Antonio Pirozzolo, Mauro Rizzo, Giovanna Secchi e Luca Vallebona. Cadaunu de issos, a su tempus de su “lockdown”, at tentadu de mustrare sas emotziones suas chirchende sa lughe in s’iscurigore.

Mancari pro pagu tempus finas custa bella initziativa de GovanorArt non dat a cumprèndere chi s’arte nos podet agiuare e nos podet dare fortza finas in unu tempus difìtzile cale est cussu chi semus vivende.



Condividi l'articolo: Condividi

Cerca

Seguici sui nostri canali

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

Festival Morròculas

morroculas

Con la cultura si possono fare grandi cose

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Grotta di San Michele (Ozieri)

    La Grotta di San Michele, all'interno dell'abitato di Ozieri, prende il nome da una chiesa, ormai scomparsa, che sorgeva nelle vicinanze. Si tratta di una grotta carsica, che sprofonda nel calcare...

  • Pinacoteca Nazionale di Sassari

    Il museo si trova all'interno dell’ex Collegio gesuitico del Canopoleno, storico edificio nel centro di Sassari. La Pinacoteca ospita le importanti collezioni d’arte Tomè e Sanna, oltre a un certo...

  • Area archeologica "Su Nuraxi" (Barumini)

    Scoperta e portata alla luce nel corso degli anni Cinquanta dal grande archeologo Giovanni Lilliu, l’area è costituita da un imponente nuraghe complesso, costruito in diverse fasi a partire dal XV...

  • Chiesa di Nostra Signora di Tergu (Tergu)

    La chiesa di Sancta Maria de Therco, è una delle massime espressioni dell'architettura romanica in Sardegna. Nel sito in cui si erge la chiesa, nel Medioevo, sorgeva il più importante monastero...

  • Sardinia Radio Telescope (San Basilio)

    Il Sardinia Radio Telescope (SRT) rappresenta un gigantesco cacciatore di sorgenti radio spaziali di 64 metri di diametro, alto come un palazzo di 20 piani (70 metri). Costruito nella località Pranu...

Dal nostro archivio

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Scarica Àndala App

Android apk download