Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Su nuraghe de Santu Pedru de Sorres

Su nuraghe  de S. Pedru de Sorres, in su comune de Boruta, est unu de sos monumentos de prus importu postos a inghìriu de su pranu de Mura. S’agatat in sa parte arta de su montigru, prus o mancu a 524 m s.l.m. in sos tretos de sa catedrale in istile romànicu de S. Pedru.

Si podet dare chi sa funtzione sua esseret istada militare a printzipiare dae s’edade de su Brunzu Reghente finas in sas èpocas imbenientes istòricas (Pùnica, Romana, Vandàlica, Bizantina, Giuigale). S’architetura de custu nuraghe est de su tipu a tholos, est polilobadu. Oe nde restant sas ruinas in pedra bianca chi sunt testimonzos de s’imponèntzia chi s’edifìtziu deviat àere.

Restat s’intrada chi nche leat a sa turre printzipale, mancat s’architrave e s’istìpite de manu manca. A destra de s’intrada si podet bìdere su nìciu a forma semiellìtica narada a “garitta”. A manu manca de s’intrada s’andat a s’iscala, fata intro su muru, gràtzias a custa si podiat lompere a sos pranos de subra, oe si remunint sas primas ses iscalinas.

Sa bona cantidade de materiales de tzeràmica e de brunzu àpidos intro su nuraghe e a inghìriu, in sos traballos fatos in sos annos ’50 de su sèculu coladu, cunfirmant s’importàntzia sua in su territòriu de su Mejlogu.

(Pier Paolo Soro, IL NURAGHE S. PIETRO IN LOC. SORRES, BORUTTA (SS), IpoTESI di preistoria, Vol.3, 2010.)



Condividi l'articolo: Condividi

Seguici sui nostri canali

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

Festival Morròculas

morroculas

Con la cultura si possono fare grandi cose

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Museo del Compendio Garibaldino - Isola di Caprera (arcipelago di La Maddalena)

    Immerso nella vegetazione incontaminata dell’isola, è tra i musei più visitati della Sardegna. È costituito da una vasta area che racchiude l’insieme degli edifici e dei cimeli appartenuti a...

  • Nostra Signora di Castro (Oschiri)

    Eretta alla metà del secolo XII, sorge in un'area che fu un castrum romano che ha dato il nome alla chiesa e alla diocesi di cui fu cattedrale nel Medioevo. Costruita con cantoni ben squadrati di...

  • Sardinia Radio Telescope (San Basilio)

    Il Sardinia Radio Telescope (SRT) rappresenta un gigantesco cacciatore di sorgenti radio spaziali di 64 metri di diametro, alto come un palazzo di 20 piani (70 metri). Costruito nella località Pranu...

  • Basilica della Santissima Trinità di Saccargia (Codrongianos)

    Eretta nel 1116 e completata in fasi successive, fra il 1180 e il 1220, rappresenta un capolavoro del romanico pisano in Sardegna, come testimoniano i notevoli resti del portico del chiostro. La...

  • MUT - Museo della Tonnara (Stintino)

    Il museo propone un viaggio multimediale, un percorso audiovisivo e musicale, di grande suggestione. Una serie di video, con voce narrante in italiano e sottotitoli in inglese, ricostruiscono le...

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Scarica Àndala App

Android apk download

Cerca nel sito

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

Dal nostro archivio