Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina



Unu brincu dae sas zonas rujas, brinchende su test

Diamus pòdere comintzare custa abbaidada a sos giornales de oe movende dae su Consìgiu regionale. Sa briga intre sas coalitziones (cosa naturale) a su presente essit a campu pro su chi pertocat sa riforma de sos entes locales e pro sa chistione de sas iscostiadas dae sas regiones rujas e arantzu conca a sas segundas domos in Sardigna. In contu de custa chistione non b’at àpidu motzione unitària ca sa majoria non cheret serrare s’ìsula comente ant fatu àteras Regiones. Sa chistione est difatis oriolende·nos. E sas aberturas de sos giornales non podiant èssere diferentes. Gosi l’Unione sarda: «Creschet s’allarme pro sa lòmpida dae sas zonas rujas de propietàrios de sas segundas domos in Sardigna. Sunt in medas sos chi pressant pro chi Solinas potèntziet sos controllos o, mègius, tanchet portos e aeroportos. Pro parte sua sa Regione pedit agiudu a sos prefetos. Isetende AstraZeneca sunt torra vatzinende a sos de 80 annos o barda cun Pfizer e Moderna. Ativas in fines sas prenotatziones in lìnia». Gosi imbetzes La Nuova: «A su portu de Terranoa lompent in 900, in medas bincant su test o si nch’andant in antis de su resurtu. Unos cantos positivos tentos una borta a tesu a chèntinas de chilòmetros. Ma est polèmica pro sa possibilidade de sa lòmpida a s’sula dae sas zonas rujas pro chie tenet inoghe sa segunda domo. In Regione brincat sa motzione unitària».

 

 



Condividi l'articolo: Condividi

Cerca

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

Seguici sui nostri canali

Festival Morròculas

morroculas

Translate

Con la cultura si possono fare grandi cose

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Basilica di San Gavino (Porto Torres)

    La Basilica di San Gavino è il monumento romanico più grande della Sardegna e l’unico esemplare progettato a due absidi affrontate. È una delle meraviglie del Romanico sardo e tra le più antiche,...

  • Museo Nivola (Orani)

    Nato nel 1995 nell'antico lavatorio del paese, il museo è dedicato alla figura di Costantino Nivola, uno degli artisti sardi più importanti del Novecento. La collezione permanente raccoglie oltre...

  • Nuraghe Arrubiu (Orroli)

    Si tratta del nuraghe più grande della Sardegna e l'unico con cinque torri, tra quelli finora indagati. Viene chiamato Gigante rosso, arrubiu in sardo, per il caratteristico colore rosso dei licheni che...

  • Museo deleddiano (Nuoro)

    Il museo è dedicato a Grazia Deledda, unica donna italiana ad avere ricevuto il premio Nobel per la letteratura, nel 1926, e ha sede nella sua casa natale di cui conserva mobili e cimeli. Manoscritti,...

  • Tempio di Antas (Fluminimaggiore)

    Dedicato all'adorazione del dio eponimo dei sardi Sardus Pater Babai, il Tempio punico-romano di Antas, restaurato e ricostruito negli anni Sessanta, è risalente al III secolo a.C. È situato in una...

Dal nostro archivio

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Scarica Àndala App

Android apk download