Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Antoni Simon Mossa

Antoni Simon Mossa fiat nàschidu in Pàdua, su 22 de santandria de su 1916, fedu de una famìllia burghesa de ratza tataresa, chi nch'istaiat in S’Alighera.

Sa figura sua est istada de giudu in su panorama de sa Sardigna moderna e nòdida peri diversos chirros de sa sabidoria umana universale: Mossa rapresentat una figura ampra e polièdrica de intelletuale. A cabos de sos annos ’40 lu agatamus che architetu in punnas de allobare sa traditzione sarda de fraigare a sas cuntzetziones de s’iscola ratzionalista italiana. Ca Mossa custu est istadu: un'òmine de sìintesi, capatzu de fundere caràteres diferentes in una solutzione noa e personale.

Movende dae sa cultura de s’Ìsula, Antoni Simon Mossa at a cuntzertare un’istile pròpiu chi nch’at a pònnere a pare sas esperièntzias costrutivas de àteros logos probianos – che sa Catalugna -  ammisturende・las, pro prodùere unu melting pot mediterràneu de efetu ladinu e ispantosu.

Intre sas òperas architetònicas suas ammentamus s’Hotel “El Faro” de Portu Conte (1950), su Museu de su Costùmene de Nùgoro (1952), s’“Escala del Cabirol” (1954), su “Cottage Padula” de Fertìlia (1957), su Pianu Particulare de Portu Chervu (intro de su progetu urbanìsticu connotu che “Costa Smeralda”,1962), su “Palau de València” (S’Alighera, 1963), s’Aeroistazione de S’Alighera (1966) e sa “Villita Plaisant” (1968).

Personalidade poliglota, amantiosu de su tzìnema, poeta e iscritore de gabbale, ànima de sa rivendicatzione linguìstica sarda, cofundadore de su “Centre d’Estudis Algueresos” pro s’amparu de sa catalanidade de S’Alighera, connoschidore profundu de sas minorias natzionales europeas, Antoni Simon Mossa est istadu fintzas s’ideòlogu de s’indipendentismu sardu modernu.

At a èssere issu a reinterpretare su sardismu traditzionale, cuncordende su pensu sotzialista cun sa luta anticolonialista e de liberatzione natzionale, in una positzione progetuale e ideale tzertu prus forte e atzuda de cussa autonomista e moderada de sos Babbos fundadores de su Psd’Az. Su cales chi su 3 de freàrgiu at a fundare in Tàtari su movimentu MIRSA (Muimentu Indipendhentistigu Revolussionàriu Sardu), primu assòtziu indipendentista de sa Sardigna de su de XX sèculos.

Antoni Simon Mossa at a mòrrere in Tàtari in antis de su tempus, su 14 de trìulas de su 1971. Aiat agigu 54 annos.

 

A incuru de Antoni Flore

 

moxa



Condividi l'articolo: Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

Cerca nel sito

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Tempio-Altare di monte d'Accoddi (Sassari)

    L'altare prenuragico di Monte d'Accoddi è un monumento unico non solo in Sardegna ma in tutto il Mediterraneo occidentale. L'imponente struttura ricorda quella delle ziqqurat mesopotamiche del III...

  • Museo Nivola (Orani)

    Nato nel 1995 nell'antico lavatorio del paese, il museo è dedicato alla figura di Costantino Nivola, uno degli artisti sardi più importanti del Novecento. La collezione permanente raccoglie oltre...

  • Basilica di Sant'Antioco di Bisarcio (Ozieri)

    Eretto su un colle e circondato da una vasta pianura, l'edificio monumentale, con i suoi dieci metri di altezza, rappresenta una delle più imponenti chiese romaniche della Sardegna. La cattedrale,...

  • Grotte di Nettuno (Alghero)

    Le coves de Neptú (in catalano di Alghero), scoperte da un pescatore nel secolo XVIII, sono tra le più grandi cavità marine in Italia e la loro formazione risale a circa due milioni di anni fa. Al...

  • Parco archeologico di Pranu Muttedu (Goni)

    Pranu Muttedu è una delle più importanti e suggestive aree archeologiche funerarie della Sardegna. Il complesso presenta infatti la più alta concentrazione di menhir e megaliti sardi (circa...

Dal nostro archivio

Seguici su WhatsApp e Telegram

Unisciti ai nostri canali WhatsApp e Telegram per ricevere gli aggiornamenti di Àndala noa (Info)

Seguici sui nostri canali

Scarica Àndala App

Android apk download

Con la cultura si possono fare grandi cose