Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Cussìgios pro lèghere: Su trenu de Istanbul

Dae sa tzitade belga de Ostenda a sa segunda Roma, Costantinòpoli, s’Istanbul de sos Otomanos. Unu tessìngiu longu e intritzadu, cosidu dae s’agu de su mìticu “Orient Express”, trenu de distàntzia longa chi resesset, in su protzèdere suo pàsidu e indiferente, a pònnere a pare vidas, istòrias de òmines e fèminas, tzertu diversas e puru acumonadas dae sa matessi fragilidade, cussa de s’esistire umanu.

S’ispàtziu de su trenu, limitadu, lacanadu, divenit su mundu de sos personàgios, sa tàula de giogu ue ghindulant sas possibilidades de addòbiu, de cunfrontu, su caddu de ferru e fumu chi impassìbile nche tràgiat sos destinos e sos turmentos de sos atores de custu romanzu galanu.

In custas pàginas – chi mai zelant e semper amajant- ais a lèghere de unu tzertu Dutore Czinner, rivolutzionàriu serbu foressidu e persighidu, in chirca de recuire a Belgradu, abitu suo, pro pesare e ammaniare sa luta sotzialista de sos traballadores contra a s’istadu reatzionàriu. Una giornalista lu at a abbentinare. Est Mabel Warren, sa chi non si cheret fàghere fuire un’iscoop gasi mannu.

Non podimus ismentigare sa figura de Carlston Myatt, òmine de afàrios ebreu, ricu de benes ma cori -  fritu, chi in custu biàgiu, metàfora lìmpia de su bìvere, benit a pare cun Coral Musker, ballariana giòvana e covarda cara a sa vida. Non mancant sos furones, in chirca de istransire sa giustìtzia de sos òmines.

In concruos, chie leghet “Su trenu deI stanbul” de Graham Greene b’at a agatare intro un’umanidade “tràgica e addolimada” comente nos narat Antonio Manzini, giallista de giudu, faeddende de custu libru.

 

 

A incuru de Antoni Flore

 

maxresdefault



Condividi l'articolo: Condividi

Cerca

Seguici sui nostri canali

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

Festival Morròculas

morroculas

Con la cultura si possono fare grandi cose

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Museo civico archeologico "Giovanni Marongiu" (Cabras)

    Il museo custodisce importanti testimonianze del territorio, dalla Preistoria al Medioevo: materiali provenienti dall’insediamento di Cuccuru is Arrius, dalla città di Tharros e dal relitto romano...

  • Tempio-Altare di monte d'Accoddi (Sassari)

    L'altare prenuragico di Monte d'Accoddi è un monumento unico non solo in Sardegna ma in tutto il Mediterraneo occidentale. L'imponente struttura ricorda quella delle ziqqurat mesopotamiche del III...

  • Grotta Gana 'e Gortoe (Siniscola)

    Dal cuore dell’abitato di Siniscola, in via Olbia, si accede alla bellissima grotta di Gana ’e Gortoe. La grotta, utilizzata fin dalla Preistoria (come dimostra il vasellame rinvenuto all'interno) e durante...

  • Area archeologica di Nora (Pula)

    Nora è un'antica città situata nel promontorio di capo di Pula, in un contesto paesaggistico suggestivo e affascinante. Sorta su un preesistente insediamento nuragico, l'antica città di Nora fu...

  • Chiesa e monastero di San Pietro di Sorres (Borutta)

    Edificata nei secoli XI-XII, come cattedrale della scomparsa diocesi di Sorres, probabilmente fu completata nel 1200 a opera di quel Mariane Maistro che ha lasciato la sua firma nel gradino...

Dal nostro archivio

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Scarica Àndala App

Android apk download