Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Cuncursu literàriu "Una die in iscola... istòrias de istudentes"

S’assòtziu culturale “Àndala noa” in s’àmbitu de su progetu “Su sardu, limba de totus limba pro totus”, finantziadu dae s’Assessoradu Regionale de sa Istruzione Pùblica, Benes culturales, Informatzione, Ispetàculu e Isport, promovet su cuncursu “Una die in iscola… istòrias de istudentes” a fines de contare su mundu de s’iscola in Sardigna e de avalorare s’impreu de su sardu e de sas variedades alloglotas in iscola. 

 

Podent leare parte a su cuncursu totu sos istudentes, a sa sola o in grupos de istudentes, de sas ùrtimas tres classes de sas iscolas primàrias de Sardigna. Totus sos chi leant parte a su cuncursu tenent sa possibilidade de presentare unu contu ebbia.

Sos istudentes devent iscrìere unu contu in limba sarda o in sas variedades alloglotas de Sardigna (S’aligheresu, Tataresu, Gadduresu, Tabarchinu), a manu, de non prus de 4 follos de formadu A4.
In s’ùrtima pàgina podent fàghere finas unu disignu chi resumat su contu.
Sos istudentes devent seberare unu de custos temas:


- Vida in iscola;
- Maistras;
- Su/a bidellu/a;
- Su recreu.

Pro leare parte a su cuncursu depet èssere cumpilada, in totu sas partes suas, s’ischeda de partetzipatzione apòsita, sutascrita in originale dae una de sas maistras de sa classe.
S’ischeda de partetzipatzione e su contu devent èssere imbiados a s’assòtziu culturale “Àndala noa”, carrera Padre Lanzani, 4 – 07040 Borutta (SS) intro 31 de marzu de su 2014.

 

 

 



Condividi l'articolo: Condividi

Cerca

Seguici sui nostri canali

Festival Morròculas

morroculas

Translate

Con la cultura si possono fare grandi cose

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Grotta di San Michele (Ozieri)

    La Grotta di San Michele, all'interno dell'abitato di Ozieri, prende il nome da una chiesa, ormai scomparsa, che sorgeva nelle vicinanze. Si tratta di una grotta carsica, che sprofonda nel calcare...

  • Museo dell'ossidiana (Pau)

    Il moderno museo sorge alle pendici del monte Arci e si sviluppa intorno alla tematica dello sfruttamento, in età preistorica e protostorica, dell’ossidiana, pietra vulcanica vetrosa utilizzata fin...

  • Castello di Serravalle o castello Malaspina (Bosa)

    Il castello fu edificato sul colle di Serravalle, sovrastante l'abitato di Bosa, dall'antica famiglia toscana dei Malaspina intorno alla seconda metà del secolo XIII. Nella vasta piazza d'armi si...

  • Grotte di Nettuno (Alghero)

    Le coves de Neptú (in catalano di Alghero), scoperte da un pescatore nel secolo XVIII, sono tra le più grandi cavità marine in Italia e la loro formazione risale a circa due milioni di anni fa. Al...

  • Museo Nivola (Orani)

    Nato nel 1995 nell'antico lavatorio del paese, il museo è dedicato alla figura di Costantino Nivola, uno degli artisti sardi più importanti del Novecento. La collezione permanente raccoglie oltre...

Dal nostro archivio

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Scarica Àndala App

Android apk download