Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina

Sos Pòpulos de su mare: sa teoria de Maspero

Sighimus in su biàgiu nostru cara a s’istòria de sas orìgines de sos Pòpulos de su Mare.

Amus bidu sas teorias de de Rougé, de Chabas, de Meyer e de Ispanu chi si reconnoschiant in una nadia pan-mediterrànea de custas natziones.

Oe amus a analizare s’ipòtesi de Gaston Maspero (1846-1916), egitòlogu frantzesu. S’istudiosu creiat chi su cumone multiètnicu de sos Paisos de su Mare fiat in sustàntzia su frutu de una migratzione a cadena, mòvida dae s’Europa tzentrale conca a s’Anatòlia e da inoghe a s’Egitu, pro lòmpere in finis a s’Otzidente.

Maspero susteniat chi sos Shardana esserent originàrios de s’Àsia Minore, fundende custa idea subra sa simigiàntzia linguìstica de su nùmene de custu pòpulu cun sa tzitade de Sardes, in sa Lìdia. Pro sa matessi dinàmica de chircare s’egitòlogu bidiat parentelas intre sos Shekelesh e sa tzitade de Sagalassos in Pisìdia e intre sos Turshana (Tursha) e Tyrrenòs, epònimu de sos Tirrenos de Etrùria.

Ma, tando, proite ant lassadu sos logos issoro?

Promores ca sos Frìgios, sos Bitìnios e sos Traghes aiant invàdidu sas terras de custas gentes, obrighende・las a atraessare a su mare. Orfanados de sa pàtria e pèrfugos, aiant gasi ocupadu in antis s’Egitu de sos Faraones, avantzende posca a cara a s’Otzidente pro s’istabilire a ùrtimu e dare su nùmene a sa Sardigna e a s’Etrùria.

Segundu Maspero sos Libu – aterunu de sos Pòpulos de su Mare - fiant imbetzes de ratza illìrica, identifichende sos Filisteos cun sos Pelasgos de Creta, sos Tjekker cun sos Troianos de Omeru, sos Lukka cun sos de sa Lìtzia.

S’istùdiu de Gaston Maspero at tentu sutzessu meda a sos tempos e at influentzadu finamentas una parte manna de s’istoriografia moderna.

 

anatoliaMap

 

 

A incuru de Antoni Flore



Condividi l'articolo: Condividi

Cerca

Seguici sui nostri canali

Festival Morròculas

morroculas

Translate

Con la cultura si possono fare grandi cose

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle ultime iniziative. Terms and Condition
Joomla Extensions powered by Joobi

Sardegna, terra unica: attrazioni da visitare

  • Antica Città di Sulky (Sant’Antioco)

    I Fenici scelsero l'isola di di Sant'Antioco per fondare, nell’VIII secolo a.C, la loro prima città sarda, Sulky, da cui deriva il nome del territorio sud-occidentale dell'isola. La città conserva...

  • Parco naturale regionale Molentargius - Saline (Cagliari)

    Il Parco di Molentargius, istituito nel 1999, è una zona umida di valore internazionale tra le più importanti in Europa. Costituisce, infatti, un raro esempio al mondo di ecosistema presente in aree...

  • Museo Etnografico Galluras - museo della Femina Agabbadora (Luras)

    Ubicato in una tipica abitazione dell'Alta Gallura, a tre piani, il museo raccoglie ben 5000 reperti raccolti e conservati dalla fine del 1400 alla prima metà del 1900. Qui tutto è stato utilizzato...

  • Grotta di San Michele (Ozieri)

    La Grotta di San Michele, all'interno dell'abitato di Ozieri, prende il nome da una chiesa, ormai scomparsa, che sorgeva nelle vicinanze. Si tratta di una grotta carsica, che sprofonda nel calcare...

  • MURATS - Museo Unico Regionale Arte Tessile Sarda (Samugheo)

    Il MURATS (Museo Unico Regionale Arte tessile Sarda) di Samugheo è il più importante museo d’arte tessile tradizionale della Sardegna, nato con l’intento di recuperare e conservare la memoria...

Dal nostro archivio

Dae s'archiviu de s'ULS Meilogu

Seguici su Telegram

Ricevi le notifiche di andalanoa.it su Telegram

Unisciti al nostro canale Telegram e ricevi gli aggiornamenti di Andalanoa.it (Info)

In sardu deo? Semper, cada die, a fitianu!

“IN SARDU DEO? SEMPER, CADA DIE, A FITIANU!‟

Scarica Àndala App

Android apk download