Ci teniamo alla tua privacy. Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e ricordare le tue preferenze. Maggiori info qui. Registrandoti o accedendo al sito accetti espressamente le norme sulla privacy riportate in questa pagina
Nois bi tenimus a sa privatesa tua. Impreamus sos cookie pro megiorare s’esperièntzia de navigatzione e sas preferèntzias tuas. Agatas prus informatziones inoghe. Marchende·ti o intrende in su situ atzetas sas normas in vigèntzia subra sa privatesa marcadas in custa pàgina



Il progetto "Morròculas": festival itinerante della letteratura per bambini e ragazzi

morroculas

In cosa consiste il festival "Morròculas"?

Il festival letterario e itinerante “Morròculas” si rivolge a un pubblico di bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni e prevede alcuni momenti formativi e di approfondimento rivolti a un pubblico adulto.

Interamente dedicato alla promozione del libro di qualità, il festival è caratterizzato da reading, presentazioni di libri, laboratori, conferenze, momenti di formazione per insegnanti ed educatori e spettacoli che abbiano come tema centrale libri, lettura riflessioni educative.

Consulta il programma del festival. 

 

Perché il nome "Morròculas"?

“Morròcula”, in sardo, designa la trottola, ossia quel giocattolo – diffuso in tutto il mondo - solitamente fatto di legno duro, a forma di cono con una punta di ferro ad una estremità. Numerose sono le citazioni di questo gioco nella letteratura, da Virgilio a Catone, da Dante a Torquato Tasso, da Boccaccio a Rabelais.

È un gingillo dinamico, che evoca movimento e vitalità, la stessa vitalità dei bambini e dei ragazzi, che sono il cuore pulsante del festival.

Chi sono i partner del progetto?

Il festival "Morròculas", ideato e progettato dall'Associazione culturale "Àndala noa", con il sostegno della Camera di Commercio di Sassari - programma quadro “Salude & Trigu” per la valorizzazione turistica degli eventi culturali e di tradizione del Nord Sardegna.

Sono partner del progetto le Amministrazioni comunali di Cheremule, Tissi e Torralba e la Cooperativa "La Pintadera", organismo gestore dei servizi turistici presso il nuraghe Santu Antine (Torralba).

 



Condividi l'articolo: Condividi